Iskanje COBISS
Iskanje COBISS

L’anno di Josip Jurčič

JurcicJosip Foto Pogorelc 2 940x1305

Nel 2021, la Biblioteca centrale Srečko Vilhar ricorda il 70 ° anniversario della biblioteconomia slovena, e quest’anno è un anno particolare perché si commemora il 140 ° anniversario della morte di Josip Jurčič (4 marzo 1844 – 3 maggio 1881), scrittore sloveno, poeta e giornalista, autore del primo romanzo sloveno  Il decimo fratello (Deseti brat). 

Josip Jurčič ha iniziato il suo percorso creativo durante gli anni dello studio, quando ha iniziato a trascrivere storie raccontate tratte anche da materiale popolare. Come risultato della sua raccolta, fu pubblicato Pripovedka o beli kači (1861). Nel 1864, l’Associazione Mohor ha pubblicato e premiato, con centinaia di monete d’oro, il romanzo storico Giorgio Kozjak, giannizzero sloveno (Jurij Kozjak, slovenski janičar) e la raccolta  Jesenska noč med slovenskimi polharji. I racconti Domen, (1864) e Jurij Kobila, (1865), furono pubblicati sulla rivista letteraria “Slovenski glasnikˮ.

Quest’anno ricorrono i 140 anni dalla morte dello scrittore e l’anno prossimo 160 anni da quando ha scritto Pripovedko o beli kači a soli diciassette anni e 140 anni dalla pubblicazione del romanzo Rokovnjači e dal primo numero di Ljubljanskega zvona, che ha fondato insieme a Tavčar, Levc e Kersnik. Nonostante Jurčič non sia noto per i suoi lavori giovanili, poiché il suo materiale interessa principalmente le vite e le avventure dei contadini più anziani, l’argomento delle invasioni turche in Slovenia, dei rifugiati militari (o disertori)… eventi avvincenti e contenuti particolarmente divertenti, come l’umoristico Vrban Smukova ženitev (1865) e Kozlovska sodba v Višnji Gori (1867) appartengono alla letteratura giovanile come anche il romanzo di Giorgio Kozjak (1864). Il video, in fase di realizzazione presso la  libreria di  Kropa, sarà presentato in anteprima il 10 maggio, sui nostri siti web e social (www.kp.sik.si, Youtube e Facebook), e distribuito in seguito anche alle scuole primaria e secondaria.