Iskanje COBISS
Iskanje COBISS

5° Convegno Scientifico Internazionale Divina e ospite il vincitore del premio Kresnik

20210129 104946 940x457

In occasione della ricorrenza del 70° anniversario della Biblioteca di Capodistria e del 20° anniversario della Facoltà di Lettere e Filosofia dellʼUniversità del Litorale, dal 18 al 19 ottobre a Palazzo Pretorio avrà luogo il 5° Convegno Scientifico Internazionale DIVINA: Giorni di Andrea Divo da Justinopolis. Contemporaneamente, martedì 19 ottobre, alle ore  18, la biblioteca di Capodistria ospiterà Borut Kraševac, che presenterà il pluripremiato romanzo Agni.

Convegno scientifico  Divina – I giorni di Andrea Divo da Justinopolis

Lunedì e martedì 18 e 19 ottobre 2021 si terrà  la quinta tradizionale giornata “divinaˮ, dedicata ad Andrea Divo da Capodistria, primo traduttore dellʼIliade e dellʼOdissea di Omero, degli Idilli  di Teocrito e delle Commedie di Aristofane dal greco al latino. L’evento avrà inizio dalle ore 10 nella sala riunioni del Palazzo Pretorio a Capodistria.

Alla cerimonia di apertura potrete vedere le descrizioni più vecchie su Capodistria in testi antichi, che la biblioteca acquista con il sostegno del Comune Città di Capodistria e da 10 anni va a costituire la raccolta libraria Memoria patriae, dedicata alle edizioni degli umanisti della città di fama mondiale. Saranno esposti per la prima volta pregevoli libri dei seguenti autori: Flavio Biondo (1510), Leandro Alberti (1543), Girolamo Muzio (1580), Nicolò Manzuoli (1611), Ferdinando Ughelli (1653), Johann Ludwig Schönleben (1680). ), Vincenzo Coronelli (1697) ), Ireneo della Croce (1698) e Paolo Naldini (1700).

20210129 104652 Scaled

Organizzatori: Biblioteca centrale Srečko Vilhar Capodistria, Facoltà di Scienze Umanistiche UP, ZRC SAZU, Facoltà di Lettere UL e Società di studi antichi e umanistici della Slovenia con il sostegno del Comune Città di Capodistria e del quotidiano Primorske novice.

Il pluripremiato romanzo Angi vincitore del premio Kresnik

La casa editrice LUD Šerpa dice del libro: Agni è un dramma dʼamore che si intreccia su tre linee narrative: quella animale (kunka/quokka), della ragazza (nell’età della pubertà) e quella adulta (tre personaggi adulti che formano un triangolo amoroso: il padre della ragazza, la madre e la zia). A far da sfondo al romanzo  del quokka/kunka dalla nascita alla morte. Se non consideriamo il tema principale “eros – tanatos”, che è senza tempo, il romanzo è oggi pià che mai attuale per via del tema animale, che l’autore non tratta come un tema alla moda, ma partendo delle conoscenze consolidate che l’uomo moderno urbanizzato ha degli animali (animale = animale domestico), del mondo degli animali d’allevamento e di  quelli selvatici, di quelli non sterilizzati ed esenti dalla lotta per la sopravvivenza. Ma la qualità principale del romanzo non è la descrizione del mondo animale in quanto tale, ma l’intreccio di tutte e tre le linee narrative, che si riflettono, si ricordano e rivelano alcuni argomenti tabù (incesto, cannibalismo, poligamia) da inaspettati punti di vista.

Borut Kraševec ha studiato letteratura comparata e russo. Non ha terminato gli studi, ma si occupa di traduzioni da 12 anni. Nel 2004 ha ricevuto il premio come miglior giovane traduttore per la traduzione del romanzo di Viktor Pelevin Čapajev in Praznota. Dal 2001 è libero professionista nel settore culturale.

Martedì 19 ottobre, alle ore 18.00, siete invitati a trascorrere la serata in compagnia del vincitore del premio Kresnik, Borut Kraševac.