Iskanje COBISS
Iskanje COBISS

Maja Gal Štromar sul libro Donna altrove

In questi giorni, la biblioteca centrale di Srečko Vilhar ha ospitato un’artista versatile: attrice, poeta e scrittrice, traduttrice, pedagoga teatrale e regista Maja Gal Štromar. La slava Jasna Čebron ha parlato con lei nell’ambito dell’evento Dialogo con la lettura. Insieme hanno presentato l’ultimo libro di Gal Štromar – Donna altrove.

Nel giardino del libro, hanno parlato della letteratura slovena contemporanea e del suo aspetto in forma sonora, e hanno anche sottolineato che è nei libri di Gal Štromar che lei sente molto di essere anche un’attrice di teatro. I suoi personaggi sono, come dice lei, molto vivaci e diversi: “Sento la loro voce nei miei personaggi, proprio come un attore, quando entra in un personaggio che interpreta in scena, io entro in personaggi letterari come scrittore”.

Ciascuno dei suoi romanzi è una storia in sé, quindi Donna altrove è un romanzo su tre donne molto diverse: slovena Marjuta, una cuoca un po ‘esagerata e amante della letteratura irrealizzata, German Ute, una bellezza che sposa il direttore di un’impresa di pompe funebri per egoismo, e la traduttrice e interprete Gundega , Una donna lettone che ha successo nella professione in cui è riuscita e quindi si rivolge a cuocere dolci.

Come fatto interessante, Čebron ha sottolineato che tutte e tre le donne descritte sono molto diverse, quindi la donna slovena è una donna calda, il tedesco è freddo e ottimista, e il lettone si ritira, un osservatore, ma solo fino a quando non riesce più a tacere. Allo stesso tempo, Gal Štromar ha sottolineato che il libro può effettivamente essere letto come tre storie completamente diverse, che sono, dopotutto, intrecciate. Come ha riassunto l’ospite della serata, ciascuna delle storie delle donne che ha descritto ha richiesto un bel po ‘di ricerca storica