Iskanje COBISS
Iskanje COBISS

La Biblioteca di Capodistria inizierà il nuovo anno scolastico insieme a bambini, alunni e studenti

Vrt Knjige 940x423

La Biblioteca di Capodistria inizierà il nuovo anno scolastico insieme a bambini, alunni e studenti. Il primo giorno di scuola, alle ore 17 nel Centro Giovanile di Capodistria, prenderà inizio il progetto What the Future Wants – OnLine Future, che prevede la realizzazione di laboratori sul tema delle reti sociali. Giovedì 2 settembre, al Giardino del libro, alle ore 18, si terrà l’intrattenimento per i più piccoli con le fiabe kamishibai, mentre il 10 settembre, nell’ambito del progetto #Športajmoinberimo, a farci visita gli studenti del Liceo di Capodistria. Giovedì 16 settembre realizzano l’Ora Storica delle Fiabe – Racconto di Janez Vajkard Valvasor, e contemporaneamente ampliano il concorso per la scrittura di racconti Sulla via della creatività – I giovani scrivono.

What the Future Wants – OnLine Future

Quest’anno, la Biblioteca centrale Srečko Vilhar di Capodistria si è classificata tra le cinque istituzioni culturali di vari paesi europei che partecipano al progetto della società Tactical Tech di Berlino – What the Future Wants – Online Future. Il progetto prevede laboratori per giovani tra i 14 ei 18 anni e una mostra che allestita e ospitatat insieme ai partner il prossimo anno. “Siamo estremamente lieti che anche la Biblioteca di Pirano, la Biblioteca Kosovel di Sezana e il Centro giovanile di Capodistria abbiano aderito al progetto“, ha affermato la Biblioteca di Capodistria.

Hand 1571842 Scaled

Il progetto esplora ciò che, in un’epoca di tecnologia e di rapido progresso tecnologico, interessa, distrae, confonde i giovani europei, come interagiscono online e, non da ultimo, incoraggia i giovani a pensare in modo critico e utilizza nuovi metodi di apprendimento efficaci attraverso processi di collaborazione.

Siete quindi invitati al primo laboratorio, che si terrà il 1° settembre alle ore 17 presso il Centro Giovani di Capodistria, dove sarà possibile esplorare e spostare i limiti delle reti online.

#športajmoinberimo

La Biblioteca Centrale Srečko Vilhar di Capodistria partecipa come partner al programma presentato dal Comitato Olimpico della Slovenia con il nome #športajmoinberimo. Il programma interdipartimentale nazionale per la promozione della lettura tra i giovani atleti1 si basa sulla strategia nazionale per lo sviluppo dell’alfabetizzazione nella lettura per il periodo 2019-2030, adottata dal governo della Repubblica di Slovenia nel dicembre 2019, e sulle raccomandazioni e gli standard degli esperti per le biblioteche pubbliche dal 2018, dettate in collaborazione tra il Ministero della Cultura della Repubblica di Slovenia, il Ministero dell’Istruzione, della Scienza e dello Sport della Repubblica di Slovenia, l’Istituto nazionale per l’istruzione, il Centro per l’alfabetizzazione alla lettura della Biblioteca di Maribor, l’Agenzia del Libro Pubblico della Repubblica di Slovenia e il Comitato Olimpico della Slovenia. Pratici punti di partenza per la progettazione del programma sono la cooperazione a lungo termine dell’Hockey Skating Club Maribor e della Biblioteca di Maribor nel pluripremiato programma per l’introduzione di servizi innovativi per gli utenti della Hockey Reading Line.

SPORTAJMOINBERIMO

Per il secondo anno consecutivo nella biblioteca di Capodistria si tiene l’evento #športajmoinberimo. All’evento omonimo lo scorso anno, abbiamo avuto ospite Špela Ponomarenko Janić, che ha affidato agli studenti il ​​suo motto di vita “Segui i tuoi sogni”, mentre Raimond Debevec, il campione olimpico sloveno di tiro a segno, che ha partecipato ai Giochi Olimpici otto volte, ha raccontato le sue esperienze attraverso la letteratura. “Leggo spesso ad altri atleti durante le competizioni, soprattutto nelle ore prima di andare a dormire”. Matej Žniderčič si è rivolto anche agli studenti, e oggi come allenatore trasmette le sue conoscenze ed esperienze ai più giovani.

L’evento, rivolto agli studenti del Ginnasio di Capodistria (Dipartimento sportivo), si svolgerà a Capodistria, il 10 settembre, alle ore 11.

Tutto su Janez Vajkard Valvasor e il kamishibai attraverso gli occhi dei bambini

Altro evento interessante per i più piccoli, che sarà guidato dalla bibliotecaria e narratrice Nives Andrič il 2 settembre alle ore 18 presso il Giardino del libro, che introdurrà i bambini a nuove e interessanti fiabe kamishibai. Il 30 settembre, alle ore 18, sarà nuovamente allestito il piccolo palcoscenico kamishibai, mentre il 16 settembre Luka Depangher introdurrà l’Ora storica delle fiabe – Un racconto di Janez Vajkard Valvasor, che si svolgerà presso il Giardino del libro.

Vrt Knjige

Sul sentiero della creatività – i giovani scrivono

Seguendo il sentiero della creatività – i giovani scrivono è un concorso rivolto ai giovani, che è stato ideato dalla Biblioteca centrale Srečko Vilhar per celebrare il 70° anniversario della biblioteconomia solvena sul territorio. Hanno aderito al progetto anche la Società Culturale di Gajbla, la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università del Litorale, il Liceo di Capodistria, la Scuola tecnica secondaria di Capodistria, la Scuola secondaria di Economia e Commercio di Capodistria e il Liceo di Nova Gorica. Il concorso, al quale possono partecipare tutti di età compresa tra i  15 e i 25 anni, è stato prorogato al 1° dicembre.

Un argomento di cui i giovani possono scrivere è »Sulla via per il futuro«. Chiunque voglia partecipare può candidarsi al concorso entro il 1o dicembre inviando la propria storia e i propri dati personali (nome, cognome) a po.poti.ustvarjalnosti@gmail.com con la didascalia »Za natečaj Po poti ustvarjalnosti – mladi pišejo«, indirizzo, data di nascita, indirizzo e-mail e numero di telefono).

 

Per partecipare agli eventi, gli utenti devono essere in possesso di uno dei seguenti certificati:

  • Un test rapido per il coronavirus non più vecchio di 24 ore
  • Test PCR
  • certificato di vaccinazione
  • Certificato medico guarigione COVID-19