Iskanje COBISS
Iskanje COBISS

La prima del film “Sedon let”, la visita di Babbo Natale e la rimemorazione dell’inventore della scrittura per non vedenti

Bozicek 940x423

Nella Biblioteca centrale Srečko Vilhar Capodistria, gli ultimi eventi dell’anno che sta finendo sono stati la visita Babbo Natale, che ha rallegrato i bambini della Biblioteca dei Ragazzi e l’anteprima del cortometraggio “Sedon let”. Entreremo nel nuovo anno ricordando la nascita di Louis Braille.

Magia, conscio, inconscio e leggende istriane

“Sedon let” è un cortometraggio sperimentale surrealista intriso di mitologia istriana e delle sue pittoresche creature. È stato prodotto da Urška Bradaškja e si ispira all’opera teatrale “Štrigolija”, in cui la mitologia istriana incontra la lotta interiore dell’individuo e l’inconscio collettivo.

Il film è stato presentato in anteprima presso la Biblioteca centrale Srečko Vilhar il giorno del solstizio invernale, il giorno in cui la luce vince l’oscurità. Il cortometraggio “Sedon let” parla della la lotta eterna tra il bene e il male, la lotta con le proprie paure tra il mondo conscio e quello inconscio. L’autrice del film, Urška Bradaškja, ci ha raccontato di aver trovato lo spunto per i suoi personaggi nelle leggende che da secoli agitano l’immaginazione degli istriani. È interessante notare che i personaggi sono stati creati parallelamente alla musica, che è il principale elemento di collegamento nel film.

269620378 4592498427513406 936256344262902912 N 1024x577

“Gli usi e costumi istriani e specialmente le leggende istriane sono stati studiati a fondo. I personaggi sono stati creati insieme al musicologo Dario Marušić, un esperto conoscitore della musica tradizionale istriana e friulana che da etnomusicologo e musicista da oltre quarant’anni studia, esegue e preserva instancabilmente il patrimonio musicale della più ampia regione istriana. Le idee sono nate da sole, in sintonia con i ritmi musicali che ha estratto da vari strumenti”, ci ha raccontato Urška Bradaškja.

Il film è particolare anche perché, ad eccezione di alcune inquadrature, è stato girato interamente con la luce naturale, il che significa che gli autori hanno dovuto inseguire le prime ore dell’alba quando la luce è più adatta per riprendere.

La sceneggiatura e la regia del cortometraggio “Sedon let” sono stati curati da Urška Bradaškja, che ha ricoperto in maniera magistrale anche il ruolo della protagonista principale. Le riprese e il montaggio sono opera di Ajda Zupan, la musica è di Dario Marušič mentre i costumi delle creature mitologiche sono di Oxana Rosandič. Oltre a Urška Bradaškja, il film è stato interpretato anche da Janez Ohnjec, Janja Sukljan e Manca Dorrer.

Babbo Natale ha incontrato i bambini

Dicembre in biblioteca si è concluso con la visita di Babbo Natale, che ha rallegrato con doni i piccoli lettori della Biblioteca dei Ragazzi. Prima di richiamarlo ad alta voce, i bambini sono stati introdotti nel magico mondo di Natale dalla Signora Natale (Nives Andrič) e dalla sua aiutante nana (Tina Saražin) con due racconti: Come zio riccio ha portato i regali ai suoi amici e Come Babbo Natale è diventato Babbo Natale.

265608059 3112758685711810 7528592600450759644 N

Capodanno ricordando la nascita di Louis Braille

Nella settimana in cui commemoriamo la nascita di Louis Braille, l’inventore della scrittura per ciechi, il 5 gennaio 2022, alle ore 18, siete invitati alla presentazione del libro di Sonja Pungertnik “Misliš resno? Ljubezen v odtenku drugačnosti.” L’intervista con l’autrice e professoressa di educazione speciale sarà condotta da Aksinja Kermauner.

Dal catalogo dell’editrice Mohorjeva Družba, dove il romanzo è stato ristampato per la seconda volta, riportiamo quanto segue: “La storia della cieca Sara, dei suoi desideri giovanili, è scritta in un modo sottile, brillante e coinvolgente che rende difficile abbandonare la lettura finché non si è arrivati all’ultima pagina. Il lettore vedente è introdotto nel mondo delle tenebre dove, sorprendentemente, troviamo i desideri umani più comuni: essere ascoltati, capiti, accettati, amati”.

Il romanzo “Misliš resno? Ljubezen v odtenku drugačnosti” sarà acquistabile in occasione della presentazione organizzata dall’Associazione Intercomunale dei Ciechi e degli Ipovedenti di Nova Gorica. L’evento sarà co-organizzato dalla Facoltà di Pedagogia dell’Università del Litorale e si svolgerà nella sala lettura Fulvia Tomizza della Biblioteca centrale Srečko Vilhar Capodistria in via Calegaria 22 a Capodistria.

La Biblioteca centrale Srečko Vilhar Capodistria augura a tutti Buon Natale e un felice Anno Nuovo!