Iskanje COBISS
Iskanje COBISS

Decima sede per la biblioteca in spiaggia e cosa ci attende in futuro

WTFW FOTO 940x423

La Biblioteca centrale Srečko Vilhar di Capodistria apre il mese di agosto con un’offerta interessante. Un nuovo punto bibliotecatrio in spiaggia è in  fase di apertura a Bernardin (Parco Vila). La Biblioteca per Ragazzi, il 1° agosto inaugura una mostra realizzata nell’ambito della cooperazione internazionale  del progetto What the Future Wants – Kaj želi prihodnost? (Quello che il futuro vuole). Il mese sarà arricchito da una serata letteraria in compagnia del trovatore di Beletrina, Goran Vojnović.

 Nuova sede per la biblioteca in spiaggia

Nell’ambito di un partenariato pubblico-privato, verrà aperta una nuova sede della Biblioteca sulla spiaggia, la decima, ad opera della Biblioteca centrale di Srečko Vilhar di Capodistria, in collaborazione con la società Sava Turizem; sulla spiaggia di Bernardin vicino a Villa Park. La biblioteca, come tutte le altre, sarà a disposizione di tutti i visitatori, che potranno prendere in prestito libri senza formalità e godere della compagnia di interessanti personaggi letterari. L’inaugurazione della nuova biblioteca sulla spiaggia avverrà il 2 agosto, alle ore 10.00.

Knjiznica Na Plazi 1

Quello che il futuro vuole

What the Future Wants è una mostra interattiva, incentrata sui giovani e che presenta diverse prospettive sulla tecnologia. In che modo la tecnologia influisce sulla nostra attenzione, sui nostri dati, sui nostri diritti, sulla nostra società e nella nostra sfera privata? Questa mostra interattiva è un’opportunità per i giovani di riflettere su cosa significa crescere in un mondo digitale, porre domande critiche sulla tecnologia e scoprire cosa vogliono in un futuro digitale.

La mostra è stata sviluppata insieme a 200 giovani dai 13 ai 18 anni. Sulla base della collaborazione con i giovani, la Biblioteca di Capodistria è riuscita a organizzare per il prossimo anno scolastico interessanti laboratori e conferenze presso la Scuola Superiore Tecnica di Capodistria e la Scuola media di Economia e Gestione Aziendale di Capodistria. Inoltre, è stato realizzato un interessante programma per i nuovi educatori, attirando così la partecipazione della Biblioteca comunale di Pirano.

WTFW FOTO

La tecnologia può dare un senso al nostro mondo, ma allo stesso tempo può creare al suo interno livelli di confusione inimmaginabili. Il progetto What the Future Wants svela il mondo segreto che sta dietro lo schermo  e che blocca  nel mondo virtuale e ti guida attraverso i passaggi del tuo smartphone prima ancora che raggiunga le tue mani.

La Biblioteca di Capodistria sta preparando due interessanti presentazioni sia per i giovani che per tutti coloro che sono interessati a ciò che il mondo virtuale nasconde, che si svolgeranno l’11 agosto alle ore 10:00 e il 13 settembre alle ore 17:00. La mostra sarà visitabile dal 1 agosto al 30 settembre c. a.

In compagnia di Goran Vojnović

Alla biblioteca di Capodistria piace sempre unire le forze con la Libris, e questa volta non è diverso, perché il 18 agosto, alle ore 18, ospiteranno  il cantastorie di Beletrina Goran Vojnović. Ai visitatori di piazza Prešeren a Capodistria verrà presentato il romanzo Đorđić se vrača.

Dopo il suo romanzo d’esordio, Čefurji raus! Goran Vojnović e il suo Marko Đorđić tornano ai lettori e a Fužine. Vale a dire, nella prima parte della storia, Marko scende dal treno alla stazione ferroviaria di Visoko, in Bosnia. Le cose sono cambiate in questi dieci anni di assenza. Fužine non è più quello che era. Padre Radovan ha un tumore allo stomaco ed è in attesa di un intervento chirurgico. Mamma Ranka si sta innervosendo e sta diventando un relitto emotivo. Il vecchio gruppo di amici è legato solo dai ricordi dei vecchi tempi.

Vojnovic Dordic Se Vraca Copy E1620872854588

Cambio di data

La Biblioteca centrale di Capodistria Srečko Vilharjo, l’ente pubblico per i giovani, la cultura e il turismo di Capodistria, l’Associazione culturale Skala di Kubed e la Comunità locale di Gračišče vi invitano ad un’interessante serata in compagnia di Vesna Hauschild, lunedì 1° agosto alle ore 21.00. Abbiamo dovuto posticipare la data di presentazione prevista per il 23 luglio e ci scusiamo sinceramente per gli eventuali disagi causati.

Vesna è una drammaturga, performer e scrittrice, da luglio soggiorna presso la casa di Alojz Kocjančič. Qui sta preparando un’interessante esperienza serale in compagnia di storie c(o)roniche per i visitatori della serata. Ha raccolto alcuni pensieri per voi:

“L’isolamento e la tranquillità offerti dall’ambiente in cui si trova la residenza del poeta e sacerdote Aloysius Kocjančič, benefattore e ribelle del suo tempo, è stato il punto di partenza perfetto per scrivere le impressioni poetiche che ho lentamente concettualizzato durante la p(l)andemia dal 2019 al 2021. Le storie C(o)roniche raccontano di momenti in cui, sia in Slovenia che nel resto del mondo, nel contesto del turbinio provocato dalla peste moderna (il corona virus), si è cercato in vari modi di superare i limiti del concetto personale e pubblico di libertà, quando le persone in cerca di connessioni, di un senso di vicinanza, di appartenenza, di amore, di sicurezza (finanziaria), a volte hanno trovato alcuni di questi elementi. Anche se solo per un momento. Le storie C(o)roniche riguardano i momenti in cui sono state affrontate le nostre paure, le nostre piccole gioie, i nostri desideri e le nostre volontà (di morte).

Vesna

Nel vento e nel sole di Covedo, in compagnia di un vecchio pozzo, che per me sono stati una grande fonte di ispirazione, dal primo luglio 2022, mi concentro principalmente sulla psicologia delle relazioni intime tra i sessi, tenendo conto della storia, della tradizione, dell’indottrinamento, della spiritualità nell’era post-millenaria e di tutto ciò che è lo sviluppo della tecnologia, unito allo spirito post-capitalista e neoliberale, con tutti i suoi bonus e demoni, ha portato nei nostri mondi (virtuali e reali).”

Siete invitati Lunedì I agosto 2022, alle ore 21.00,  a  Kubed/Covedo – residenza Alojz Kocjancic.