Iskanje COBISS
Iskanje COBISS

Traduzione, nobile autorialità SONJA POLANC

La Biblioteca di Capodistria, in collaborazione con l’Istituto per i giovani, la cultura e il turismo di Capodistria e il Kulturnim klubom
– Club Culturale vi invita a prendere parte ad una serie di incontri con traduttori letterari capodistriani nella sala matrimoni di Palazzo Pretorio.

In questi incontri introdurremo quei traduttori locali che ci portano letteratura italiana, inglese, russa, francese, croata, bosniaca, ucraina e neogreca.

Ci siamo occupati del loro silenzioso e tenace lavoro Traduzione, nobile autorialità a più mani

Martedì 23 aprile, alle ore 19.00, siete invitati a Palazzo Pretorio per una conversazione con la traduttrice SONJA POLANC.

La discussione sarà moderata da Diana Pungeršič.

Sonia Polanc, traduttrice e artista performativa, gode dello status di artista culturale indipendente, è stata attiva in diversi campi sia estetici sia culturali: è una delle figure più importanti nella storia della formazione della cultura mediatica in Slovenia ed è stata co-ideatrice di produzioni che hanno segnato la storia della danza contemporanea e del teatro di ricerca in Slovenia. Ha manifestato il suo spiccato senso della parola artistica in varie rappresentazioni teatrali e pubbliche, nonché nel suo lavoro sui mass media; le sue capacità intellettuali, spirituali ed estetiche sono state espresse al massimo anche nel campo della traduzione letteraria. Si è affermata come una delle traduttrici dal bosniaco, montenegrino, croato e serbo che maggiormente si sono distinte, per genere e stile, di alcuni degli autori più importanti, illustri e premiati, come D. Albahari (vincitore del Premio Vilenica), I. Antić, S. Avdić, V. Barbieri, M. Bekavac, S. Drakulić, D. Drndić, N. Fabrio,
D. Z. Frey, M. Gavran, M. Jergović, M. Rakovac, S. Mehmedinović, J. Nikolaidis, J. Nikolaidis, F. Šehić, S. Šnajder, S. Tešin, D. Ugrešić (vincitorice del del Premio Vilenica), N. Ušumović, D. Velikić (vincitore del Premio Vilenica), ecc. Ha ricevuto diverse borse di soggiorno internazionali (Belgrado, Vienna, Skopje, Spalato, Ulcinj), oltre a borse lavoro e premi per traduttori affermati del DSKP, una borsa lavoro di un anno del JAK della Repubblica di Slovenia come artista creativa di alto livello. In qualità di ospite, partecipa a incontri internazionali di traduzione e di studi sulla traduzione (Belgrado, Pola, Sarajevo, Zagabria, ecc.). Dedica sempre agli autori tradotti un'ampia attenzione, facendo buon uso del lato scenico o recitativo della sua creatività.